Ignazio Silone Web

 
 

Home
Su
1900-1916
1917-1920
1921-1924
1925-1927
1928-1929
1930-1931
1932-1934
1935-1937
1938-1943
1944-1946
1947-1949
1950-1955
1956-1963
1964-1978

 

Cronologia

 

 1956 - 1963

 

 

         

1956

febbraio

25/02/1956

Roma

Lucio Libertini, su Risorgimento socialista lo indica come un agente del Dipartimento di Stato, Usa.  Silone lo querela,  Libertini ritratta e la querela viene ritirata.

 

1956

marzo

 

Venezia

Interviene ad un incontro con scrittori e giornalisti dell'Est su "Lo scrittore e lo Stato", contesta il perdurare (dopo il rapporto Krusciov) del conformismo degli scrittori sovietici , i quali ora ammettono tranquillamente fatti criminosi del comunismo, prima ritualmente negati: "lo scrittore appartiene alla societa' e non allo Stato". Ed ancora: "il socialismo e' un grande movimento storico; esso sorpassa ogni ideologia particolare... l'identificazione del socialismo col marxismo non ha alcun fondamento".

 

1956

aprile

 

Roma

Fonda e dirige, assieme a Nicola Chiaromonte, la rivista Tempo Presente, come strumento di informazione e discussione, avverso a ogni dogmatismo.  Capo redattore della rivista, che ha sede a Roma in via Sistina, e' l'amico Vittorio Libera, socialista democratico.  A  Tempo Presente collaborano, tra gli altri, l'amico Gustav Herling, Leonardo Sciascia, Enzo Forcella, Enzo Bettiza, Ruggero Guarini, Sergio Quinzio, Alberto Arbasino ecc…

 

1956

settembre

 

Zurigo

Organizza, assieme a M. Nadeau, direttore di Lettres Nouvelles,  un nuovo incontro con scrittori e giornalisti dell'Est.

 

1956

 

 

 

Scrive e pubblica  Il segreto di Luca (Milano, 1956) 

 

1956

dicembre

 

 

 

 

 

 

 

In un articolo su L'Express, "La lezione di Budapest" (poi, nella raccolta Uscita di sicurezza) esprime la sua indignazione per l'intervento sovietico in Ungheria, contro gli intellettuali progressisti di occidente (Sartre, in particolare) che giustificano la ragion di stato, e contro l'atteggiamento di Togliatti e dei comunisti italiani.  Silone dirige per alcuni mesi il giornale magiaro in Italia e guida il comitato per i profughi ungheresi.

 

1957

 

 

Roma

Da un’indagine riservata  richiesta dal Ministro dell’Interno del governo democristiano  risult˛ che non vi erano notizie compromettenti a carico di Silone.

 

1958

ottobre

 

Rodi

Al convegno di Rodi 6-11 ottobre 1958, dedicato ai problemi dello sviluppo della democrazia negli stati di recente formazione, pronuncia l'intervento "Apparati politici e democrazia".

 

1959

maggio

 

Cocullo

Viaggio a Cocullo “a pochi passi da Pescina”  per la tradizionale processione delle serpi:  “oltre alle serpi vere e proprie, quest'anno c'erano anche il prefetto e il questore, preti e frati di vari ordini, e la solita folla di mendicanti, storpiati, ciechi...la mia presenza e' stata considerata un atto di devozione [a San Domenico]…” .

1959

dicembre

 

Tunisia

Si reca in Tunisia dove parla del ruolo degli intellettuali alla conferenza dell’Associazione italiana per la LibertÓ della Cultura.

 

1960

maggio

 

 

Pubblica La volpe e le camelie (Milano, 1960).

 

1961

gennaio

23/01/1961

 

In un'intervista a L'Express  si definisce

"cristiano senza chiesa e socialista senza partito".

 

1961

ottobre

16/10/1961

Roma

Promotore del convegno internazionale sulla "Letteratura araba contemporanea".

 

1961

dicembre

 

Medio Oriente

Viaggio in Libano, Giordania ed Egitto.

 

1962

giugno

 

 

Pubblica La scuola dei dittatori, versione riveduta (Milano, 1962)

 

1962

settembre

 

America Latina

Soggiorna a Rio, Montevideo e Buenos aires.

 

1962

dicembre

 

 

Su invito di Spadolini, inizia una collaborazione a Il Resto del Carlino, che durera' sino al 1968.  I compensi servono a sostenere Tempo Presente.

 

1963

aprile

 

Stati Uniti

Viaggio negli Stati Uniti (New York, Filadelfia, Atlanta).  Si ammala ed e' ricoverato per qualche tempo a Washington.

  

1963

dicembre

 

Israele

Viaggio in Israele.  Il viaggio in terrasanta provoca in Silone sensazioni profonde:  “…quel paesaggio, che vedevo per la prima volta, in realtÓ lo portavo in me da anni, era il paesaggio dell’anima”.

 


Home ] 1900-1916 ] 1917-1920 ] 1921-1924 ] 1925-1927 ] 1928-1929 ] 1930-1931 ] 1932-1934 ] 1935-1937 ] 1938-1943 ] 1944-1946 ] 1947-1949 ] 1950-1955 ] [ 1956-1963 ] 1964-1978 ]